I GIORNI DEL PERDONO
LA GRANDE STORIA A CANOSSA: INCONTRI CON DOCENTI DI PRESTIGIO INTERNAZIONALE E SPETTACOLO TEATRALE.
Conferenza di Eugenio Riversi dell’Università di Bonn, conferimento della cittadinanza onoraria a Paolo Golinelli, spettacolo con la letteratura del “Perdono”. Il Comune di Canossa e il C.A.I. - Sezione di Reggio Emilia celebrano i “I Giorni del Perdono” per ricordare la storica vicenda che vide protagonisti l’imperatore di Germania Enrico IV e Papa Gregorio VII al cospetto della Grancontessa Matilde. Sabato 15 febbraio alle ore 16.00, con il patrocinio di Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi-Sez. di Reggio Emilia, Società Reggiana di Studi Storici, Assoc. Matilde di Canossa, si parte con la conferenza “A cosa serve Canossa? Senso e utilità della ricerca storica” del prof. Eugenio Riversi (Università di Bonn - Germania) e autore di due bellissimi libri ”La memoria di Canossa” e “Matilde di Canossa tensioni e contraddizioni nella vita di una nobildonna medievale”. Alla conferenza seguirà un aperitivo, per arrivare alle 21.00 allo spettacolo teatrale “Il cammino del Perdono 2020”, di e con l’attore Gabriele Parrillo e la regia di Rosario Tronnolone, mentre il ballerino e coreografo indiano Ambrose Laudani, l’attore giapponese Hal Yamanouchi e la violoncellista Daniela Savoldi accompagneranno il canto di Cristina Barbarossa. Lo spettacolo (che avuto il privilegio di location come il Castello di Canossa e il duomo di Reggio E.) pur partendo dai protagonisti del “Perdono” di Canossa, ci porta ad una riflessione attraverso i testi di Manzoni, Kafka, Shakespeare, Dante, Pascoli, Lorca e Turoldo. Un cammino anche fisico, in cui lo spettatore viene portato passo dopo passo da uno spazio oscuro e solo acustico ad uno spazio ‘altro’ che è la luce del “Perdono”.

Domenica 16 febbraio alle ore 11.00, conferimento della cittadinanza onoraria al prof. Paolo Golinelli, già docente all’Università di Verona ed ora Presidente dell’Associazione Internazionale Matildica (AMI-MIA), tra i più grandi esperti di Matilde di Canossa, che pronuncerà per noi una Lectio Magistralis dal titolo “Canossa nella storia di Matilde e dell’Europa”. Sarà fatto dono ai presenti un volumetto pubblicato per l’occasione dal Comune di Canossa che contiene la ricchissima bibliografia (oltre 400 titoli) del prof. Golinelli: “Perché i giorni del Perdono non siano solo rievocazione ma occasione di crescita culturale, e lascino un segno nella storia di Canossa” sottolinea l’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Canossa prof. Clementina Santi.
Seguono poi alle 13.00 buffet matildico e alle 14.30 visita guidata al Castello di Canossa e al Museo Nazionale “N. Campanini”.
Le due giornate fanno parte di un programma più ampio che continuerà con un convegno sugli scavi archeologici di Canossa (28 marzo) e l’apertura di una biblioteca “matildica” (4 aprile), che vedono il sostegno di CAI, MiBACT, Università di Bologna, Università di Verona, Lions Club “Canossa Val d’Enza”, Lions Club Albinea “L. Ariosto” e Associazione Matilde di Canossa.

Per info: Comune di Canossa tel.0522.248404-248423; centroculturale@comune.canossa.re.it; UIT Le Terre Matildiche 366.2287340

Gallery


13/02/2020

Autore:
firma autore articolo

Paolo Ruini
paoloruini@canaledisecchia.it