TENTATA RAPINA IN GIOIELLERIA
MONTECCHIO EMILIA - Poco prima delle 19,30 del 5 dicembre 2017 i carabinieri della stazione di Montecchio Emilia congiuntamente ai colleghi del nucleo operativo della compagnia di Reggio Emilia intervenivano a Montecchio Emilia per un tentativo di rapina ai danni di una gioielleria. Giunti sul posto i Carabinieri avevano modo di accertare che poco prima una donna, facendo intendere di essere una cliente, riusciva ad ottenere l’apertura della porta dell’attività commerciale, consentendo l’ingresso di due complici, entrambi travisati di cui uno armato di pistola, che aggredivano la moglie del proprietario intimandogli di consegnare l’incasso e i gioielli in vetrina. L’orefice, accortosi di quanto accadeva, reagiva contro i rapinatori che, per assicurarsi la fuga, lo colpivano alla testa con il calcio della pistola, dileguandosi a mani vuote a bordo di un’utilitaria. Quindi l’allarme ai Carabinieri che intervenivano sul posto mentre nella zona della Val d’Enza, anche a cavallo con la limitrofa provincia parmense, venivano avviate le ricerche dei malviventi riusciti a dileguarsi. Sulla vicenda sono in corso le indagini da parte dei Carabinieri in ordine al reato di tentata rapina aggravata. Orefice e coniuge ricorrevano alle cure mediche preso il competente nosocomio dove dopo le cure del caso venivano dimessi con 5 giorni di prognosi per le contusioni subite a seguito dell’aggressione.


06/12/2017

Autore:
firma autore articolo

Paolo Ruini
paoloruini@canaledisecchia.it