LA ROTELLISTICA SCANDIANESE E' PRONTA
SCANDIANO -La Rotellistica Scandianese si appresta ad iniziare ufficialmente la propria stagione, e lo farà debuttando nel girone B di serie B dei gironi di qualificazione per la Coppa Italia, cadetta contro la formazione dell'Amatori Wasken Lodi, una squadra giovane ma dotata di ottimi elementi che si allenano spesso con la prima squadra.
L'inizio sarà in uno dei templi dell'hockey, il Palacastellotti di Lodi dove, alle ore 16, andrà in scena la partita di serie B, che farà da apripista alla finale di supercoppa maggiore che si disputerà alle ore 20,00 nella stessa serata.
Un'esperienza importante per le ragazze di mister Barbieri in vista di quello che è il vero obiettivo stagionale:   il campionato femminile.
La formazione reggiana è imbottita di ragazze e solo all'ultimo momento, la società ha deciso di inserire in organico anche due atleti maschi, visto che non tutte le ragazze sono al meglio.
Infatti non potrà essere della partita né Hasnae Belmkhair un centro giovane ma di ottime qualità, né il portiere Chiara Pisati per problemi di coliche, che si siederà in panchina ma non potrà dare il suo apporto.
Si stanno riprendendo invece la materana Valeria Calia dallo stiramento di 2°grado alla gamba destra e la capitana Giada Martino con problemi agli addutori; entrambe saranno regolarmente a referto.
La Rotellistica si presenterà a Lodi con questa formazione:
Greta Ganassi e Chiara Pisati i portieri, gli esterni Giada Martino, Valeria Calia, Sophia Ferrarini, Anna Berti, Alice Montoni, Francesco Castaldi e Michael Giardina .
Come detto, la Rotellistica, ha deciso di puntare tutto sulla formazione femminile e questa esperienza coi maschi, sarà utile soprattutto per fare esperienza.
Ogni stagione (questa è la terza) la squadra si è rinforzata ed è cresciuta e da quest'anno la società ha deciso di dedicare la parte importante degli sforzi al campionato femminile, perciò questa partita va inquadrata proprio in quest'ottica.
In estate sono arrivate dal Modena femminile, la pesarese Alice Montoni e la lodigiana Chiara Pisati e la squadra ha dimostrato, nelle amichevoli prestagionali, di poter finalmente avere un assetto che permetta di distinguersi in campo femminile già ad un buon livello.
Gli arrivi di Michael Giardina e Francesco Castaldi, due atleti modenesi cresciuti nell'UVP di Modena e che hanno da poco ripreso la propria attività, si inquadrano nell'ottica di alleggerire il peso alle ragazze nell'esperienza di serie B.


25/09/2021

Autore:
firma autore articolo

Paolo Ruini
paoloruini@canaledisecchia.it