MILLE PUNTI LUCE SOSTITUITI
FIORANO - Prosegue la sostituzione dei punti luce a Fiorano Modenese . Da quest’estate sono stati già sostituiti quasi 1.000 punti luce. Ha avuto inizio già in estate la sostituzione degli oltre 4 mila punti luce del territorio comunale, con lampade dotate di tecnologia LED. Dopo un complesso iter di diversi mesi, è finalmente entrato a regime l’appalto affidato a Engie Servizi Spa e AeB Energie Srl.
Il progetto prevede l’ammodernamento tecnologico e funzionale della pubblica illuminazione tramite interventi sui singoli centri luminosi e sui loro sostegni, che potranno anche comportare la trasformazione completa dell’impianto (interramento linee aeree ove indispensabile una separazione dalla linea elettrica, installazione nuovi pali in sostituzione di quelli deteriorati, eccetera). Dove necessario verranno aggiunti, inoltre, nuovi punti luce. Complessivamente, si tratta di una delle importanti iniziative che compongono il già citato in altri contesti PAESC - Piano per l'Energia Sostenibile e il Clima, un articolato programma di interventi volti a rendere il territorio comunale e distrettuale più green, quindi eco-sostenibile, a vantaggio delle generazioni che verranno.
L’elevata efficienza energetica permetterà di ridurre il consumo di energia elettrica, così da recuperare, lungo la durata dell’appalto, il costo degli investimenti iniziali relativi ai lavori di riqualifica. Questa forma di appalto, denominata EPC - Energy Performance Contract, consente quindi un rientro delle spese da parte dell’Amministrazione comunale.
A seguito dell’entrata in vigore delle recenti normative europee sull’inquinamento luminoso saranno sostituiti tutti i punti luce del territorio, installando corpi illuminanti che rispondono pienamente ai parametri richiesti dall’Unione Europea, riducendo anche la potenza là dove opportuno.   Il rispetto dei parametri ridurrà diversi effetti negativi legati all’illuminazione, come il fenomeno dell’abbagliamento, migliorando il comfort visivo di automobilisti e passanti. La tecnologia Led consente di direzionare la luce solo sulle aree da illuminare (strade, parchi, parcheggi) evitando di disperdere luce verso l’alto.
I primi interventi hanno riguardato la manutenzione ordinaria. Molte vie sono già state coinvolte dagli interventi di riqualificazione, che sono partiti dalle zone limitrofe a Sassuolo, compresa tra via Statale Ovest e via Lamarmora, via Circondariale S. Francesco e Via S. Giovanni Evangelista, fino ai pressi del centro storico. Da fine agosto sono poi iniziate le sostituzioni in alcune zone situate al confine con Maranello.
In questa prima fase, comunque, si sta dando priorità alla riqualificazione complessiva della pubblica illuminazione. Potrebbe succedere rimangano indietro alcuni punti luce, che magari presentano problematiche particolari, ma tutto sarà risolto nel entro il termine complessivo dei lavori. In ultimo, il progetto prevede specifici progetti migliorativi riguardo l’illuminazione del Santuario, di Piazza Ciro Menotti, del Castello di Spezzano e del Centro Sportivo Menotti.
“Il vecchio impianto di illuminazione pubblica – afferma il Sindaco Francesco Tosi – versa in condizioni terribili, tanto che a volte il guasto coinvolge una intera via, e talvolta la riparazione è efficace per un breve periodo. Finalmente è partita qualche settimana fra la sostituzione di tutti gli oltre 4.000 punti luce del paese. Con l’intervento in atto si sta risolvendo definitivamente uno dei principali problemi del territorio, in maniera duratura e sostenibile, con grande risparmio di energia elettrica”.






13/10/2021

Autore:
firma autore articolo

Paolo Ruini
paoloruini@canaledisecchia.it